geeksAcademy

CHATGPT: UNA SPINTA AL TUO LAVORO

Le AI non sostituiscono il tuo lavoro ma forniscono aiuti preziosi. In che modo il lavoro migliora? Scopriamolo insieme!

CHATGPT: UNA SPINTA AL TUO LAVORO

Scopri gli articoli di Geeks Academy su: Blockchain, Coding, Cybersecurity, Cloud, Big Data, Artificial Intelligence, Gaming, Digital Innovation

Con l’uscita dell’ultima versione, ChatGPT-4, e il successivo rumor di un possibile ChatGPT-5 entro fine anno, la tematica dell’intelligenza artificiale è sicuramente l’argomento più chiacchierato del 2023.

Uno strumento utile
ChatGPT è un modello linguistico sviluppato da OpenAI, in grado di generare testo simile a quello umano. Specializzato nella conversazione con utenti umani, ChatGPT (Chat Generative Pre-trained Transformer) è un chatbot di ultima generazione basato su intelligenza artificiale (AI) e machine learning (ML). Utilizza un'architettura basata su trasformatore – modello di deep learning, una branca del ML – ed è addestrato su un vasto corpus di dati di testo.
Le implicazioni di ChatGPT e di altri strumenti di intelligenza artificiale simili per il futuro sono significative. Da un lato, questi modelli hanno il potenziale per rivoluzionare il modo in cui interagiamo con i computer, consentendo una comunicazione più naturale e intuitiva. Potrebbero anche essere utilizzati per automatizzare attività che richiedono una comprensione del linguaggio a livello umano, come il servizio clienti, la creazione di contenuti e la traduzione. Ciò che è importante sottolineare è il ruolo che queste AI svolgono: non sostituiscono il tuo lavoro ma lo facilitano. Senza sapere la grammatica, non puoi sapere se il testo generato è corretto o scorrevole; se non sei esperto di programmazione, non puoi capire se il codice suggerito sia funzionale, funzionante o sintatticamente corretto. Vediamo alcuni ambiti di applicazione.

Aree d’applicazione
In ambito finanziario i modelli di AI come ChatGPT potrebbero essere sfruttati per automatizzare e semplificare vari processi, come il rilevamento di frodi, la gestione del portafoglio e la valutazione del rischio. Inoltre, tali modelli linguistici in futuro potrebbero anche essere in grado di analizzare e generare report finanziari, accelerando così il lavoro degli analisti. Oltre il campo finanziario, un altro settore che potrà giovare dello sviluppo dell’AI è la sanità. I modelli linguistici potranno assistere gli operatori sanitari nella diagnosi delle malattie, nello sviluppo di piani di trattamento generale e di cure personalizzate per i pazienti. In molti paesi è già presente un servizio di consulenza online per diagnosi preliminari basato su chatbot. Con i progressi raggiunti dalla creazione di OpenAI, l’AI potrà fornire delle risposte ai pazienti sempre più adeguate e specifiche, aiutandoli a comprendere le loro condizioni di salute e indirizzandoli così allo specialista consono alla loro diagnosi. Inoltre, grazie alla capacità di analisi di enormi database in breve tempo, i tool AI possono aiutare nel campo di ricerca medico, identificando modelli e supportando lo sviluppo di potenziali nuovi trattamenti. Secondo il National Bureau of Economic Research, l’adozione crescente dell'AI porterà un risparmio tra il 5% e 10% della spesa sanitaria statunitense. Si tratta di cifre tra i $200 miliardi e $360 miliardi all'anno.

Tornando alla creazione di contenuti, i modelli linguistici, oltre a portare vantaggi nella ricerca di informazioni per scrittori, giornalisti e blogger, rivoluzioneranno anche il settore della programmazione. Grazie allo sviluppo e il successo di ChatGPT, OpenAI ha messo in sviluppo delle varianti del famoso chatbot, specializzate in ambiti differenti, tra i quali la generazione di codice. Esistono già infatti dei modelli discendenti di ChatGPT-3, chiamati modelli Codex, in grado di comprendere e generare codice in vari linguaggi di programmazione: Python, JavaScript, PHP, TypeScript, SQL e altri ancora.

Nell’industria della mobilità, Helbiz uno dei principali fornitori mondiali di soluzioni di sharing, specializzato in mobilità elettrica, ha annunciato l'implementazione della tecnologia di OpenAI, ChatGPT, in più dipartimenti dell'azienda. Questa svolta rappresenta per l’azienda la fase iniziale di un approccio sempre più ampio verso l'intelligenza artificiale. L'integrazione di ChatGPT punta a migliorare drasticamente il primo contatto comunicativo col cliente e automatizzare la maggior parte dei ticket standard con una gestione personalizzata e simile a quella umana, aumentando così la soddisfazione del cliente e l'efficienza operativa. L’AI porterà un miglioramento complessivo dell’intero servizio.

Sviluppi futuri
Non è così inaspettato l’annuncio di Microsoft: l’azienda fondata da Bill Gates investirà 10 miliardi di dollari in OpenA. L'accordo fa parte di un round di finanziamento, che coinvolge altri investitori, che valuterebbe OpenAI 29 miliardi di dollari. Microsoft diventerà a tutti gli effetti il principale shareholder di OpenAI: dopo il raggiungimento di determinati obiettivi, la società dovrebbe assumere una partecipazione del 49%.
Il futuro del machine learning è roseo e le uniche preoccupazioni suscitate dallo sviluppo di tale tecnologia riguardano la creazione di fake news e deepfake. Con il miglioramento dei modelli, diventerà sempre più difficile distinguere tra informazioni reali e false, il che potrebbe avere gravi implicazioni per la società. Tuttavia, esistono già degli studi di ricerca volti allo sviluppo di software che riconoscano i falsi; esempi importanti sono il progetto dell’università californiana di Riverside, negli Stati Uniti, e la ricerca “Real-time Deepfake Detector” di Intel. Entrambi gli studi hanno l’obiettivo di rilevare la presenza di volti falsi in materiale video attraverso l’analisi del calore e del flusso sanguigno.

Il futuro è AI
Nel corso degli anni, il volume dei dati disponibili è aumentato vertiginosamente, soprattutto grazie all'espansione dell'IoT (Internet of Things). Il mercato dei dati cresce quindi a dismisura ed è, secondo le ultime stime, destinato a raggiungere un valore di $103 miliardi entro il 2027. Di seguito, alcune pillole sui dati:

  • Le aziende generano circa 2,000,000,000,000,000,000 di byte di dati al giorno.
  • Il 97.2% delle organizzazioni investe in AI e Big Data.

Nonostante i numeri parlino da sé, le aziende fanno fatica a seguire l'incessante creazione di nuovi dati:

  • Circa il 95% delle aziende dichiara l'incapacità di comprendere e gestire dati non strutturati.
  • Solo il 26% circa delle aziende afferma di aver raggiunto una cultura basata sui dati.

Non vivere il futuro da spettatore… diventane il protagonista! Iscriviti ai percorsi Geeks Academy per lavorare nelle nuove professioni della Data Economy grazie ai percorsi dell’area AI & Big Data:

Fonti:
https://www.mmm-online.com/home/channel/whos-afraid-of-chatgpt-ai-in-healthcare-could-save-360b/
https://platform.openai.com/docs/models/codex
https://www.businesswire.com/news/home/20230130005400/en/Helbiz-Incorporates-ChatGPT-OpenAI-Technology
https://www.cnbc.com/2023/01/10/microsoft-to-invest-10-billion-in-chatgpt-creator-openai-report-says.html
https://openaccess.thecvf.com/content/WACV2022/papers/Mazaheri_Detection_and_Localization_of_Facial_Expression_Manipulations_WACV_2022_paper.pdf
https://www.intel.com/content/www/us/en/newsroom/news/intel-introduces-real-time-deepfake-detector.html#gs.osjugg

Condividi con:



Ultimi Articoli:

ANTONIO: DALLA GRANDE DISTRIBUZIONE ALLA CYBERSECURITY

ANTONIO: DALLA GRANDE DISTRIBUZIONE ALLA CYBERSECURITY

Scopri la storia di Antonio, che dalla sua posizione di manager in una nota catena di supermercati si sta reinventando come esperto di Cybersecurity con il corso Specialist Mastery

ILENIA E CARMINE: DALLA RISTORAZIONE AI LAVORI TECH

ILENIA E CARMINE: DALLA RISTORAZIONE AI LAVORI TECH

Sfatare i falsi miti sui giovani: Carmine e Ilenia, conciliano lavoro nella ristorazione e studio con Geeks Academy per entrare nel mondo tech. Qui ci raccontano i loro sogni.

ANTONIO: COME HO RIVOLUZIONATO LA MIA CARRIERA CON I BIG DATA

ANTONIO: COME HO RIVOLUZIONATO LA MIA CARRIERA CON I BIG DATA

Scopri come Antonio ha rivoluzionato la sua carriera passando da un background in geofisica a un ruolo di successo nel campo dei Big Data


DA ECONOMISTA A LEADER IN TECNOLOGIA: IL VIAGGIO DI CANDIDA

DA ECONOMISTA A LEADER IN TECNOLOGIA: IL VIAGGIO DI CANDIDA

La storia di Candida, economista divenuta Senior Project Manager grazie alla formazione continua, dimostra come la formazione mirata possa aprire porte inaspettate.

TUTTI GLI ARTICOLI

I nostri Partner

Web Design and Development by dunp