Geeks Academy

L'INVENTORE DEL LINGUAGGIO C: CHI ERA IL PIONIERE DELL'INFORMATICA MODERNA DENNIS MACALISTAIR RITCHIE?

Il mondo informatico per come lo conosciamo è dovuto a Dennis MacAlistair Ritchie: inventore del linguaggio C e co-creatore del software universale Unix.

L'INVENTORE DEL LINGUAGGIO C: CHI ERA IL PIONIERE DELL'INFORMATICA MODERNA DENNIS MACALISTAIR RITCHIE?

Dennis MacAlistair Ritchie (1941-2011) è uno dei padri fondatori della scienza dell'informatica e, soprattutto, il suo nome è legato alla nascita del linguaggio C di cui ne è l'inventore universalmente riconosciuto. 

FORMAZIONE E PRIMI PASSI

Ritchie nacque nello stato di New York nel 1943. Figlio di uno scienziato della Bell Labs autore di un libro sulla teoria della commutazione dei circuiti, Ritchie si iscrisse alla prestigiosa Harvard University, presso la quale ottenne una laurea in fisica e matematica applicata nel 1963. Iniziò anche un percorso di PhD in informatica, tuttavia, nonostante avesse scritto e secondo alcune fonti addirittura discusso la tesi, Ritchie non ricevette mai ufficialmente il titolo di PhD da parte della Harvard University, nemmeno post-mortem.
Una volta laureato, Ritchie seguì le orme di suo padre e iniziò a lavorare per la Bell Labs, un'azienda per la ricerca industriale e lo sviluppo scientifico. Nell'anno in cui Ritchie entrò a lavorare per la Bell Labs, il 1967, quest'ultima era responsabile dell'operating software di un progetto chiamato Multics (Multiplexed Information and Computing Service), uno dei primi sistemi operativi in time-sharing scritto in PL/I, Linguaggio assembly, con interfaccia a riga di comando e sviluppato attivamente a partire dal 1964. Nella sua concezione originale avrebbe dovuto servire le necessità di calcolo dell'intera città di Boston, similmente ad un servizio di distribuzione di elettricità o acqua corrente. Co-ideato e sviluppato da un consorzio comprendente, oltre a Bell Labs, la General Electric e il Massachusetts Institute of Technology. 

UNIX

Dopo appena quattro anni di sviluppo, Bell Labs abbandonò il progetto Multics, ormai in crisi. Presso la Bell Labs si verificò uno degli incontri più importanti per il mondo dell'informatica: Dennis MacAllistair Ritchie incontra Kenneth Thompson, un giovane informatico appassionato di  micro-computer, con il quale inizia a collaborare e sviluppare idee. Thompson e Ritchie erano entrambi coinvolti nello sviluppo di Multics, del quale vedevano le potenzialità ma riconoscevano la difficoltà di progetto e implementazione. I due decisero quindi di iniziare a lavorare su un sistema operativo più ridotto e meno complicato, che consentisse a diversi modelli di microcomputer di interagire in maniera semplice e immediata (IMPORTANTE! ricordatevi che a quei tempi ogni hardware aveva una propria piattaforma operativa non compatibile con altre infrastrutture e architetture informatiche!).
Nel 1969, nel giro di un paio di mesi, Ritchie e Thompson disegnarono un sistema operativo più ridotto e meno complicato che chiamarono, con uno scherzoso riferimento a Multics, “Unix”.
Quando le prime bozze di Unix furono presentate ai dirigenti della Bell Labs non suscitarono particolare entusiasmo, e non lo fece nemmeno il prototipo realizzato nel 1970, tuttavia, Thompson e Ritchie riuscirono a convincere il dipartimento brevetti della Bell Labs della necessità di acquistare un computer full-size e iniziarono a lavorare a Unix su di esso. Unix venne completato nel 1973 e, poiché la compagnia madre di Bell Labs, cioè la compagnia telefonica AT&T, non poteva competere sul mercato informatico, a Ritchie e Thompson venne data la possibilità di distribuire gratuitamente Unix a università e studi di ricerca. 
La possibilità di usare Unix su quasi tutti i computer esistenti, unito alla possibilità di poterlo usare insieme al linguaggio C, determinarono il grande successo e immediato successo di Unix. Unix venne addirittura adottato dal Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti d'America per la network research che finì col creare Internet, e rimane tutt'oggi uno dei software che tengono insieme il mondo virtuale.

IL LINGUAGGIO C

Poiché le primissime versioni di Unix utilizzavano il Linguaggio Macchina ed erano quindi adattabili solo ad alcune piattaforme di hardware, fra il 1969 e il 1973 Ritchie in collaborazione con Thompson, riscrisse il codice sorgente di Unix utilizzando un linguaggio di programmazione creato ad hoc e con caratteristiche più universali. Il linguaggio creato, chiamato C, è il risultato di anni di lavoro e della combinazione di elementi di precedenti linguaggi. in particolare del linguaggio B che a sua volta prendeva spunto dal CPL (Combined Programming Language) e dal BCPL (Basic CPL ) ma che tuttavia risultava troppo pesante per l'hardware a disposizione allora.
Il linguaggio C consentì loro di spostare il kernel di Unix dall'originario PDP-7, un minicomputer prodotto dalla Digital Equipment Corporation, a piattaforme diverse, senza che questo influisse sull'operatività del software.
Il linguaggio di programmazione C risultò fondamentale per la messa a punto di Unix, il quale venne anche dotato di applicazioni per la gestione di file e utenti ancora in uso nei sistemi operativi moderni. 
Ciò che differenziò in maniera sostanziale il linguaggio C da quelli scritti in precedenza fu la versatilità e l'indipendenza di C, in quanto utilizzabile con hardware e software di qualsiasi tipo. 

I PREMI

Dennis MacAllistair Ritchie ricevette numerosi premi e riconoscimenti per il lavoro svolto insieme a Thompson, fra cui ricordiamo:

- 1983 Premio Turing da parte dell'Association of Computing Machinery;
- 1990 Medaglia IEEE Richard W. Hamming da parte dell'Institute of Electrical and    Electronics Engineers;
- 1998 US National Medal of Technology, consegnata a Ritchie e Thompson dal PResidente    degli Stati Uniti d'America Bill Clinton;                                                                          - 2005 Achievement Award da parte dell'Industrial Research Institute;
- 2011 Japan Prize for Information and Communication. 

GLI ULTIMI GIORNI

Ritchie morì il 12 ottobre 2011 all'età di 70 anni, appena una settimana dopo la morte di Steve Jobs, il quale morì il 5 ottobre. Molte distribuzioni Unix-like hanno dedicato una versione del software alla memoria di MacAllistair Ritchie, come ad esempio Fedora 16, che venne resa disponibile circa un mese più tardi, e il sistema operativo FreeBSD 9.0, distribuito il 12 gennaio dell'anno successivo. 
Nel 2013 è stata istituita una borsa di studio per la miglior tesi di dottorato per ricerche su sistemi di software intitolata a "Dennis MacAllistair Ritchie, inventore del linguaggio C e co-creatore di Unix, il primo software a poter essere utilizzato su una moltitudine di hardware diversi".
Infine, gli è stato dedicato anche un asteroide, il 294727 Dennisritchie.

IL MIGLIOR MODO DI ONORARE LA SUA MEMORIA

Dennis MacAlistair Ritchie è stato un pioniere dell'informatica, modificandone radicalmente gli sviluppi futuri: non lasciare che il mondo venga trasformato solo da altri, impara a programmare e consenti alle tue idee di prendere forma nel mondo virtuale. Iscriviti ora ai corsi Geeks Academy!

     - Game Development Junior Professional
     - C++ Language Developer

Fonti:

Condividi con:



Ultimi Articoli:


OPEN DATA = ORO GRATUITO. MA COSA SONO GLI OPEN DATA?

OPEN DATA = ORO GRATUITO. MA COSA SONO GLI OPEN DATA?

Se dovessi esprimere le mie opinioni sul futuro digitale - quello dell’Europa o del mondo intero - potrei farlo con una parola sola: dati” Andrus Ansip (2015) VP EU Digital Single Market

CRYPTO ASSETS: IL CONGRESSO DEGLI STATI UNITI VEDE L’ENNESIMO DISEGNO DI LEGGE

CRYPTO ASSETS: IL CONGRESSO DEGLI STATI UNITI VEDE L’ENNESIMO DISEGNO DI LEGGE

Un membro repubblicano del Congresso degli Stati Uniti presenta l’ultimo disegno di legge per chiarire e determinare quale regolatore statunitense sia responsabile di quali digital assets.



TUTTI GLI ARTICOLI

I nostri Partner

powered by dunp