Geek Academy
Java Avanzato: Spring Cloud – Architetture Microservizi @Roma

Java Avanzato: Spring Cloud – Architetture Microservizi @Roma

L’avvento e la diffusione del cloud computing, le pratiche di continuous delivery, l’organizzazione agile delle aziende in team di sviluppo piccoli ed autonomi sono il contesto in cui è emerso il modello dell’architettura a microservizi. Spring cloud è il framework attualmente più utilizzato nei contesti di architetture a microservizi, ambienti containerizzati e cloud.


48 ore
di corso


Servizio Placement


2 Borse di studio


10% di sconto per tutte le iscrizioni pervenute entro il 12/04/2019

RICHIEDI INFORMAZIONI ACQUISTA ORA

Scenario
Lo stile architetturale a microservizi è un approccio allo sviluppo di una singola applicazione come insieme di piccoli servizi, ciascuno dei quali viene eseguito da un proprio processo e comunica con un meccanismo snello, spesso una HTTP API. L'avvento e la diffusione del cloud computing, le pratiche di continuous delivery, l'approccio alla gestione della complessità del software basato sul DDD (Domain-Driven Design), l'organizzazione agile delle aziende in team di sviluppo piccoli ed autonomi sono il contesto in cui è emerso il modello dell'architettura a microservizi.
In breve i microservizi sono dei servizi “piccoli” ed autonomi che interagiscono tra di loro e che hanno come finalità quella di fare una cosa e di farla bene; sono a tutti gli effetti dei sistemi distribuiti.
Dagli anni ‘90 il modello multi-strato (multi-tier architecture) è stato considerato un pattern architetturale fondamentale per costruire un sistema software. Secondo tale modello le varie funzionalità software sono logicamente separate su più strati che comunicano tra di loro. Ogni strato comunica con gli strati adiacenti in modo diretto richiedendo ed offrendo servizi. In effetti in questa architettura il sistema software, sia pure se logicamente suddiviso in strati, risulta essere un unico sistema monolitico.

Sintesi dei contenuti
Modulo 1 

  1. Spring boot
  2. properties e application.yml
  3. Creazione progetto spring boot con spring tool suite o spring inizializer
  4. Rest controller e spring jpa
  5. Cache management

Modulo 2

  1. Introduzione al mondo dei microservizi
  2. Differenze tra applicazioni monolitiche e microservizi
  3. Regole e strutture per architetture a microservizi
  4. Introduzione all'architettura di Spring Cloud
  5. Load balancing, circuit bracker, discovery registry, dynamic tracing
  6. Introduzione alla multistanza e alla clusterizzazione
  7. Spiegazione e implementazione del modulo zull netflix
  8. Creazione progetto microservizio
  9. Creazione del microservizio zull
  10. Avvio di 3 istanze del mio microservizio
  11. Uso del microservizio zull nella mia architettura
  12. Introduzione a eureka netflix
  13. Implementazione del discovery service nella nostra architettura
  14. Modifica dello zull service
  15. Introduzione configurazione server per la centralizzazione delle configurazioni

(ore accademiche di 50 minuti)

Quali sono i requisiti?                        

  • Java se (modulo junior Java)
  • Java ee (modulo Java web specialist)
  • Spring web base (disponibile
  • Database and sql language (preferibile)

Cosa otterrò da questo corso?
In questo corso imparerete a progettare un architettura base a microservizi con tutte le caratteristiche indispensabili tra cui:

  • ApiGateway e gestione del Load Balancing.
  • Discovery Registry per la gestione della clusterizzazione dei vari microservizi e la resilienza di questi.
  • Configuration server per la centralizzazione delle configurazioni.
  • Distributed tracing per il tracciamento delle richieste da parte dei client
  • Circuit breaker pattern per una gestione degli errori controllata

Inoltre acquisirete le competenze per creare applicazioni solide, consistenti e indipendenti grazie all'uso di Spring boot(con analisi anche di come trasformare un architettura monolitica in un architettura a microservizi).

Consigliatissimo il successivo corso su Containerizzazione con Docker per la gestione di architetture a microservizi in ambienti di produzione.

Dotazioni tecniche base
Minimi
Computer portatile
4gb RAM consigliati 8 gb, 500 gb HD(tolto windows almeno 250 gb liberi), 64 bit processore
Sistema operativo Linux ubuntu 18 da fare anche in classe con mia assistenza§
X chi vuole andare avanti jdk 8 and maven

RICHIEDI INFORMAZIONI ACQUISTA ORA

Formula: Weekend

Durata: 48 ore

Da Giugno 2019

N° posti disponibili: 6

Capienza: 8 posti

Sede di svolgimento:

ROMA METRO COLOSSEO

via della Consulta, 52, 00184 Roma

Docenti del corso: